Incendio a Notre Dame: Pisarra (giornalista), “la cattedrale cuore della capitale e del Paese. Sentimento di tristezza e smarrimento”

“Sono qui davanti all’Hotel de Ville, c’è una folla enorme, incredula. Gente in lacrime. Il sentimento diffuso è di tristezza e smarrimento”. È Piero Pisarra, giornalista italiano che da oltre trent’anni vive a Parigi, a descrivere al Sir in presa diretta l’incendio alla cattedrale della capitale francese. “Ero per caso da queste parti. All’inizio, quando il fumo si è levato dal tetto di Notre Dame, si è creato un silenzio surreale, tutti con gli occhi verso l’alto… Poi le sirene, l’arrivo dei pompieri; la chiesa si trova sull’Ile-de-France, un’isola della Senna, per cui l’arrivo dei mezzi può essere stato più difficile”. “Ora sono in azione vigili del fuoco, protezione civile; forze dell’ordine presidiano il centro città”. Pisarra spiega: “Notre Dame è il simbolo di Parigi, direi persino della Francia. È il punto zero di tutte le strade del Paese, quello da quale si misurano le distanze di Parigi dalle altre città. La cattedrale ha un forte valore simbolico e affettivo. È il cuore della capitale, con un vero e proprio legame con la popolazione, raccontata dai grandi letterati, pittori e musicisti nel corso dei secoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa