This content is available in English

Finlandia: elezioni politiche, il 14 aprile i risultati. In corsa socialdemocratici, nazionalisti, centristi e verdi

Sono già 1,5 milioni i finlandesi ad aver esercitato il proprio diritto di voto per la scelta dei 200 deputati del parlamento. Il 36,1% degli elettori si è avvalso nei giorni scorsi del voto anticipato, mentre domenica 14 aprile saranno aperti i seggi elettorali. Stando agli ultimi exit poll pubblicati oggi su Yle.fi e datati 9 aprile, sarà necessaria ancora una coalizione di governo per guidare la Finlandia. Al momento è dato come preferito il Partito socialdemocratico di Antti Rinne (al 19%), ma nelle ultime settimane si è registrata una crescita dei nazionalisti del partito Veri finlandesi (16,3%); il loro leader Jussi Halla-aho nei giorni scorsi era a Milano per cercare di fare cordata con gli altri sovranisti europei in vista delle elezioni di maggio. Il partito nazionale di coalizione di Petteri Orpo (fino ad ora nella coalizione di governo) viaggia intorno al 15,9% dei consensi; al quarto posto con 14,5% di preferenze sarebbe il Partito di centro (Suomen Keskusta) del primo ministro che si è dimesso l’8 marzo Juha Sipilä. I verdi guidati da Pekka Haavisto sono intorno al 12%, mentre l’alleanza di sinistra di Li Andersson è data all’8,7%. Uscirebbe di scena il “partito dei blu”, terzo partito della coalizione guidata da Sipilä, ora crollato a 0,8%. Le urne chiuderanno alle 20 di domenica sera. Essendo solo 4,5 milioni gli aventi diritto (alle elezioni avevano partecipato al voto 3 milioni di cittadini), nella serata di domenica 14 aprile si conosceranno i risultati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia