Diocesi: Tursi, Simo De Florentia, la storia di un artista rinascimentale in un catalogo virtuale e un’animazione 3D

Sabato 30 marzo alle 19 nella parrocchia dei Santi Pietro e Paolo a San Chirico Raparo (Pz) è in programma un evento sul pittore rinascimentale “Simo de Fiorentia”. All’artista, attivo in Basilicata nel XVI secolo, sono stati dedicati un catalogo scientifico, curato da Elisa Canfora dell’Università di Basilicata, e un video in 3D, realizzato da Valentino Vitale con riprese e ricostruzioni virtuali. I due lavori, che vengono presentati sabato, sono stati commissionati dalla diocesi di Tursi-Lagonegro, hanno taglio divulgativo e sono destinati a studenti e visitatori. L’iniziativa rientra nel percorso “I Cammini”, promosso dalla Chiesa lucana in occasione di Matera Capitale europea della cultura con il patrocinio del Pontifico Consiglio della cultura e dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei. “L’interesse della nostra diocesi, in questo anno dedicato alla cultura, si orienta sulla ‘via pulchritudinis’ nell’accezione delle arti figurative come via per l’evangelizzazione” spiega al Sir don Michelangelo Crocco, che coordina il progetto “I Cammini” per la diocesi Tursi e interviene sabato insieme a don Domenico Petrocelli, docente di Storia della Chiesa e di Archivistica all’Istituto Teologico di Basilicata. “Simone da Firenze è un artista dall’identità enigmatica, ma con una produzione artistica di primo livello. Le sue opere si trovano solo in Basilicata e la maggioranza di esse, di soggetto sacro, sono conservate nella diocesi di Tursi” conclude.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori