Diocesi: Rieti, un Osservatorio per analizzare la situazione locale. Primo incontro con Pagnoncelli

Sarà presentata a Rieti dal sondaggista Nando Pagnoncelli l’indagine “Italia 2019 Comunitari e Cosmopoliti, le nuove fratture”, da poco pubblicata dalla società di demoscopica Ipsos. L’iniziativa è il primo appuntamento di un nuovo progetto che la Chiesa di Rieti intende portare avanti insieme a diverse realtà associative e istituzionali. La proposta è quella di dare vita a un Osservatorio da offrire alla comunità, un laboratorio che si occupi della raccolta e dell’elaborazione dei dati, dalla cui diffusione possano fiorire nuove idee, azioni e imprese per aprire al futuro il contesto locale. “Di fronte alla crisi, infatti, è forte il rischio di impantanarsi nella ricerca di un ritorno al passato, di un’epoca d’oro mitizzata e irraggiungibile. Se non si fonda l’azione sui dati, si rischia di partire da luoghi comuni e pregiudizi, accodandosi ad argomenti emotivi che fanno perdere di vista il quadro generale”, si legge in una nota della diocesi. L’analisi dei dati può indicare “come e dove intervenire” per “migliorare la situazione e ripartire”. Per questo motivo, la diocesi ha coinvolto associazioni e organizzazioni locali che per proprio conto già collezionano e analizzano i dati per poi interrogarsi su alcune dinamiche di carattere sociale. Punto di arrivo del processo di raccolta e lettura delle informazioni è quello di restituire al dibattito pubblico i risultati attraverso appositi “Incontri di cittadinanza”, ai quali sono chiamati i singoli, le istituzioni, la stampa e gli operatori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori