Solidarietà: a Tarquinia inaugurato del centro d’ascolto di “Semi di Pace” per vittime di violenza, bullismo e gioco d’azzardo

Un centro di ascolto psicologico e assistenza legale per donne vittime di violenza, minori vittime di bullismo e ragazzi e adulti con forme di dipendenza dal gioco d’azzardo è stato inaugurato il 26 marzo, nella Cittadella di Semi di Pace a Tarquinia (Vt). Realizzata grazie al progetto “Rondini” e frutto di una collaborazione tra pubblico e privato sociale, la nuova struttura ha ricevuto un finanziamento della Regione Lazio all’interno di un bando sulle “Comunità solidali”. “Il centro consentirà di implementare l’offerta di servizi socio-assistenziali dell’associazione Semi di Pace, attiva in Italia e nel mondo da quasi quarant’anni, rispondendo in misura efficace alle criticità emergenti del territorio – spiega al Sir Simone Scataglini, coordinatore del progetto –. Una fase preliminare di indagine, pianificazione e co-progettazione ci ha permesso di individuare tre distinte emergenze sociali nel territorio provinciale, per le quali la risposta del sistema d’aiuto delle reti informali e dei servizi di pronto intervento risulta ancora insufficiente, e su cui il nuovo centro lavorerà”. Un’équipe formata da psicologi, un avvocato e un mediatore culturale offriranno un servizio gratuito e disponibile su appuntamento all’interno della struttura, che sarà aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. “Ci impegneremo per il reinserimento sociale dei soggetti esposti a fenomeni di marginalità e per sensibilizzare soprattutto studenti e giovani sulle tematiche affrontate” conclude Scataglini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori