Papa in Marocco: videomessaggio, “rispettarsi nelle diversità e aiutarsi nelle necessità”

“Sulle orme del mio santo predecessore Giovanni Paolo II vengo come pellegrino di pace e di fratellanza, in un mondo che ne ha tanto bisogno”. Lo afferma il Papa nel videomessaggio inviato al popolo del Marocco in vista del vaggio apostolico che compirà dal 30 al 31 marzo.

“Come cristiani e musulmani crediamo in Dio Creatore e Misericordioso, che ha creato gli uomini e li ha posti nel mondo perché vivano da fratelli, rispettandosi nelle diversità e aiutandosi nelle necessità; Egli ha affidato loro la terra, nostra casa comune, per custodirla con responsabilità e conservarla per le future generazioni”, prosegue Francesco: “Sarà una gioia per me condividere con voi direttamente queste convinzioni nell’incontro che avremo a Rabat”. Inoltre “questo viaggio mi offrirà la preziosa occasione di visitare la Comunità cristiana presente in Marocco e di incoraggiare il suo cammino. Come pure incontrerò i migranti, che rappresentano un appello a costruire insieme un mondo più giusto e solidale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori