Diocesi: Cefalù, domani il vescovo Marciante con sindaci e amministratori firmeranno un appello alla Regione sulle emergenze del territorio

Il vescovo di Cefalù, mons. Giuseppe Marciante, torna ad incontrare i sindaci e gli amministratori dei Comuni della diocesi: sottoscriveranno insieme un documento che verrà consegnato al presidente della Regione Siciliana, Sebastiano Musumeci. “La lettera – spiegano dall’Ufficio per le comunicazioni sociali – vuole essere una sorta di appello corale rivolto al Governo regionale sulle spinose e laceranti emergenze da affrontare tempestivamente e concretamente: spopolamento, disoccupazione giovanile, viabilità”.
L’appuntamento è fissato per domattina, al Palazzo vescovile. Sarà il terzo incontro promosso da mons. Marciante con quanti amministrano il territorio. Da mesi, infatti, il presule “segue con attenzione ogni loro sforzo teso a sanare ferite e problemi del territorio” e ha attivato un tavolo di lavoro permanente. “Al suo interno – spiega ancora la Curia – ognuno, nel rispetto dei propri ruoli e competenze, in modo solidale e sinodale, condivide idee e progetti ed analizza problemi e difficoltà, pur di riuscire ad attivare processi di crescita e di sviluppo per i paesi di tutta la diocesi”.
All’incontro saranno presenti anche Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, e Salvatore Cordaro, assessore regionale al Territorio e ambiente.
Il vescovo condividerà con gli amministratori anche il Progetto legato alla realizzazione dell’“Itinerarium Pulchritudinis”, un parco culturale ecclesiale che raccoglierà tutti i beni materiali e immateriali della Diocesi, il cui progetto sarà presentato ufficialmente il prossimo 12 aprile, in arcivescovado.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori