Colletta Terra Santa: oltre 8 milioni e mezzo di euro di offerte nel 2018. Ma le spese superano le entrate

Ammonta a oltre 8 milioni e mezzo di euro (8.633.099,88) il totale delle offerte pervenute nell’anno 2018 per la Colletta di Terra Santa. Lo rende noto la Congregazione per le Chiese orientali. Grazie alla Colletta si provvede a devolvere contributi ai seminari, alle case di formazione religiosa e istituzioni culturali nei territori di competenza, sostenendo sotto varie forme (borse di studio, tasse universitarie e ogni altra necessità sanitaria) anche a Roma, giovani seminaristi e sacerdoti, religiosi e religiose e, compatibilmente con i fondi disponibili, alcuni laici. Per la formazione di seminaristi, sacerdoti e suore a Roma, mantenimento dei Collegi sono stati destinati 3.154.548,93 di euro e 690.846 al Pontificio istituto orientale. Per la formazione scolastica dei giovani della Terra Santa sono invece stati destinati 1.067.000 di dollari al Segretariato di Solidarietà, 900.000 alle Scuole del Patriarcato Latino di Gerusalemme, 1.300.000 alla Bethlehem University. La Congregazione, inoltre, contribuisce a sostenere le Chiese poste sotto la sua competenza, con sussidi, attinti dalla Colletta Terra Santa (1.573.500 di dollari e 15.145 di euro). Inoltre, per sussidi straordinari ed emergenze sono stati elargiti 350.000 dollari per la Siria, in favore dei sacerdoti e diaconi, religiosi e religiose, seminaristi; 12.500 dollari per sussidi straordinari a Gerusalemme; 50.000 dollari per sussidi straordinari per la collaborazione culturale. “Le spese superano la Colletta – conclude la Congregazione in una nota – e pertanto è necessaria una maggiore cooperazione e un impegno generoso dei cristiani di tutto il mondo verso i loro fratelli e sorelle della Terra Santa e del Medio Oriente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori