Carmelitani: aperto il processo di beatificazione di p. Elia Carbonaro. Sabato traslazione della salma dal cimitero di Trapani al Santuario della Madonna

In seguito all’apertura del processo di beatificazione, sabato 30 marzo si terrà la traslazione della salma del servo di Dio padre Elia Carbonaro (1893- 1973), frate carmelitano morto a Trapani in fama di santità. La salma lascerà la cappella dei sacerdoti del cimitero per una nuova collocazione nel Santuario della Madonna di Trapani. La cerimonia avrà inizio in piazza Martiri d’Ungheria (ore 18) da dove si muoverà il corteo per accompagnare la salma al Santuario. Qui, dopo una breve preghiera, si procederà al sigillo con la ceralacca e alla tumulazione nel nuovo loculo predisposto presso la cappella di Sant’Alberto. Quindi la celebrazione eucaristica (inizio ore 19) presieduta dal vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli. “L’iniziativa di portare i resti mortali di padre Elia nel Santuario della Madonna di Trapani ha un significato ecclesiale ampio – spiega mons. Fragnelli -. E’ rilevante per i padri carmelitani, da sempre impegnati a sostenere spiritualmente il cammino della nostra città e diocesi; ma ha una valenza grande anche per l’intera comunità cristiana, a cui additiamo un modello di servizio umile, di autentica santità maturata nell’ascolto e nella direzione spirituale di tanti fratelli e sorelle. P. Elia vivrà ancora tra noi come guida per adulti e giovani”. Sabato, insieme al vescovo, saranno presenti: il priore provinciale della Provincia Italiana dei carmelitani p. Roberto Toni; la postulatrice generale dei carmelitani Giovanna Brizi; il vice-postulatore fr. Salvatore Maria Asta O.Carm, la comunità del Santuario e alcuni frati che hanno conosciuto padre Elia. La causa di beatificazione è stata introdotta il 23 febbraio 2018, data in cui il Consiglio generale dell’Ordine carmelitano dell’antica osservanza ha accolto la richiesta del priore provinciale della Provincia italiana esprimendo parere positivo all’introduzione della causa di beatificazione e canonizzazione di p. Carbonaro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori