Yemen: Giovanni Allevi (musicista) e Anna Foglietta (attrice) con Save the Children per dire stop alla guerra sui bambini

“Quando camminiamo abbiamo paura; quando dormiamo abbiamo paura; quando giochiamo abbiamo paura. Non vogliamo più vivere dove c’è la guerra, non ce la facciamo più…Siamo innocenti e siamo bambini proprio come ogni altro bambino al mondo, come i vostri bambini. Vogliamo che ci si prenda cura di noi come per tutti gli altri bambini. Vogliamo la possibilità di studiare e andare a scuola. Vogliamo disegnare, mangiare, ridere, giocare, crescere e seguire i nostri sogni. Chiediamo che la nostra voce venga ascoltata e che la guerra in Yemen possa finire immediatamente”. È l’appello lanciato ai leader mondiali da alcuni bambini dello Yemen ai quali Save the Children ha dato voce, in occasione del quarto anniversario del conflitto.
Per tenere alta l’attenzione sulla più grave crisi umanitaria in corso nel mondo, l’organizzazione ha promosso a Roma l’evento “Stop alla guerra sui bambini”, al quale hanno preso parte il maestro Giovanni Allevi, ambasciatore di Save the Children, e l’attrice Anna Foglietta, presidente dell’Associazione Every Child is My Child. “Quello che sta accadendo sotto i nostri occhi in Yemen è semplicemente inaccettabile. Abbiamo tutti il dovere di fare la nostra parte perché ai bambini dello Yemen vengano finalmente restituiti una infanzia e un futuro fatti di pace e di speranza, senza più violenze e distruzione”, ha affermato Allevi. “I bambini dello Yemen sono i nostri bambini e per questo dobbiamo parlarne il più possibile perché questa guerra possa finire una volta per tutte”, ha fatto eco Foglietta.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia