Papa a Loreto: firma l’esortazione apostolica sui giovani e la consegna al vescovo

Alle 10.15 circa, al termine della Messa celebrata nella Santa Casa, il Papa ha firmato una copia dell’esortazione apostolica ai giovani, a conclusione del Sinodo a loro dedicato nell’ottobre scorso. Un evento senza precedenti per Papa Francesco, che ha scelto le tre pareti aperte della Casa di Nazaret per affidare ancora una volta i giovani alla scuola di Maria, che qui ha trascorso la sua vita di figlia, fidanzata, sposa, madre di Gesù e dell’umanità. Sull’altare che ricorda il Mistero dell’Incarnazione, e davanti alla statua della Madonna su cui appena entrato nel Santuario si era raccolto dieci minuti in preghiera silenziosa e solitaria, Papa Francesco ha posto la sua firma sul documento che verrà presentato nei prossimi giorni anche alla stampa. Poi ha reso omaggio con una rosa d’oro a Maria e ha “affidato” il documento al vescovo, mons. Fabio Dal Cin, presente con il rettore del Santuario, padre Franco Carollo, alla Messa celebrata in privato poco prima dal Papa: il primo Papa a celebrare l’Eucaristia qui, negli ultimi 162 anni. Subito dopo, l’incontro di Francesco con la comunità dei Frati Cappuccini, che hanno in custodia la basilica dal 1934. All’esterno della Santa Casa, tra i banchi del santuario lo aspettano i malati, che riceveranno il suo saluto. All’esterno della basilica, invece, lo attendono i fedeli e i cittadini di Loreto, che tra poco ascolteranno il suo discorso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia