Cina: padre Sosa (gesuiti), “la riconciliazione all’interno della Chiesa sarà un processo lungo ma curerà le ferite”

“Inculturazione, riconciliazione e futuro della Chiesa in Cina”: sono i tre aspetti trattati, stasera, da padre Arturo Sosa, preposito generale della Compagnia di Gesù, intervenendo alla presentazione del volume “La Chiesa in Cina. Un futuro da scrivere”, a cura di padre Antonio Spadaro. “Occorre fare i conti – ha ammonito padre Sosa – con quello che la Cina rappresenta, altrimenti non si potrà avanzare nella riconciliazione piena dei popoli”. Così come “è importante la partecipazione della Cina per un equilibrio ecologico” mondiale”.
Per il preposito generale dei gesuiti, “il cristianesimo in Cina è complesso come è complessa la società cinese”. “Il cattolicesimo urbano in Cina – ha aggiunto – è una sfida e una novità”. Infine, padre Sosa ha parlato dell’importanza della riconciliazione in Cina: “Ricostruire la fiducia porta amicizia. La riconciliazione all’interno della Chiesa sarà un processo lungo, ma potrà risanare le ferite. ma è necessario anche crescere nel discernimento. La Chiesa cinese deve cambiare molto, una vera metanoia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia