Accordi Italia-Cina: Conte (premier), “riequilibrare la bilancia commerciale e intensificare i flussi di investimento tra i due Paesi”

“La visita del presidente Xi Jinping in Italia ci consentirà di intensificare la nostra collaborazione all’insegna e a garanzia della massima reciprocità, mettendo in opera un vero “level playing field”. Per l’Italia è una grande occasione”. Lo scrive il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su Facebook a proposito delle intese e degli accordi governativi e commerciali con la Cina presentati questa mattina a Villa Madama, a Roma. Riferendosi al Memorandum sulla Belt and Road, sottoscritto per conto del governo dal vicepresidente Luigi Di Maio, Conte sostiene che “costituisce un importante segnale di attenzione del Governo italiano verso questo progetto di connettività euroasiatica”. “Sempre in questo spirito, ho accettato l’invito del presidente Xi Jinping a partecipare al II Forum sulla Belt and Road Initiative, che si terrà a Pechino il 26 e 27 aprile. Questa collaborazione viene impostata in stretto raccordo con la Strategia dell’Unione europea sulla connettività euroasiatica e nel pieno rispetto dei principi, oltre che di reciprocità, anche di trasparenza, inclusività, sostenibilità fiscale ed ambientale, come ben evidenziato nel testo”. Soffermandosi sulla cooperazione economica, il premier indica l’obiettivo per l’Italia: “riequilibrare la bilancia commerciale e intensificare i flussi di investimento tra i due Paesi”. “Su questo fronte ci aspettiamo importanti ricadute positive: sviluppo delle nostre infrastrutture logistiche; partecipazione di imprese italiane ai grandi progetti lungo la Nuova via della Seta; rafforzamento della collaborazione in ambito culturale; maggior accesso e opportunità per il Sistema Italia nel mercato cinese dei beni e dei servizi, nelle reti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia