Religiose: è morta madre Anna Maria Cànopi, fondatrice del monastero di clausura dell’Isola di San Giulio

È morta questa mattina madre Anna Maria Cànopi, 87 anni, badessa emerita del monastero di clausura dell’Isola di San Giulio, comunità che aveva fondato 46 anni fa e diretto sino allo scorso autunno quando aveva passato per motivi di salute il testimone della guida dell’abbazia a madre Maria Grazia Girolimetto, durante il capitolo dello scorso novembre. “Umilmente amando ha totalmente donato se stessa al Signore, cantando le sue lodi in Coro e maternamente prodigandosi per la Comunità monastica e per quanti hanno bussato alla porta del suo Cuore in cerca di luce e di conforto”, scrivono madre Girolimetto e le monache di San Giulio in un messaggio di cordoglio. Tra le numerose esperienze, madre Cànopi ha scritto anche le riflessioni per una Via Crucis guidata da Giovanni Paolo II.

In una riflessione per il Sir – con il quale ha collaborato per lunghi anno – all’indomani dell’attentato dell’11 settembre 2001, citava Giovanni Paolo II e si appellava “a tutti i popoli, a tutti gli uomini, perché non si lascino tentare di aggiungere violenza a violenza, ma cerchino di tessere un dialogo leale e paziente per realizzare insieme una vera giustizia che non sparga altro sangue, ma produca pace e unità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo