Consiglio europeo: dubbi dei Ventisette su estensione Brexit fino al 30 giugno. Tajani, “problemi giuridici e politici”

(Bruxelles) “Vediamo tante maggioranze schierate per un no a Londra, ma non emerge una maggioranza con un progetto” per risolvere la questione-Brexit. Nella conferenza stampa resa dopo l’intervento al Consiglio europeo, il presidente del Parlamento europeo ribadisce le perplessità che serpeggiano tra i Ventisette in merito al recesso del Regno Unito. Come c’era da attendersi, i leader sarebbero disposti a concordare una proroga della data di uscita dall’Ue che non interferisca con le elezioni del 23-26 maggio. La decisione giungerà dalla discussione in corso in queste ore al summit. “Rispettiamo ogni decisione del popolo britannico – aggiunge Tajani – ma è chiaro che una estensione fino al 30 giugno potrebbe creare problemi di carattere giuridico e politico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo