Ciclone Idai: mons. Dalla Zuanna (Mozambico), “danni a parrocchie e scuole, cominciare a pensare ad un fondo per la ricostruzione”

Le 25 parrocchie presenti nell’area di Beira, in Mozambico, colpita dal ciclone Idai hanno subito “tutte dei danni”. “Alcune delle scuole che la diocesi gestisce sono completamente scoperchiate” e le “case dei preti e gli uffici parrocchiali sono esposti alla pioggia che continua a cadere”. A tracciare un primissimo bilancio del disastro provocato dall’alluvione dei giorni scorsi è mons. Claudio Dalla Zuanna, vescovo di Beira, originario di San Nazario, nella diocesi di Padova. “Abbiamo istituito una commissione diocesana per gestire l’emergenza”, racconta il vescovo sottolineando che “attraverso la Caritas abbiamo già una prima risposta in generi di prima necessità e qualcuno ci sta aiutando per le spese urgenti immediate”. “Stiamo aspettando dei tendoni che dovrebbero essere in arrivo via Caritas nazionale”, aggiunge mons. Dalla Zuanna, per il quale però “lo Stato e le organizzazioni internazionali dovranno fare la loro parte”. Di certo, “il grande lavoro sarà fra uno o due mesi quando si dovrà iniziare la ricostruzione e le luci dell’emergenza si saranno spente”, osserva il vescovo che lancia l’idea di creare, fin d’ora, “un fondo per la ricostruzione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo