Brexit: May contro il parlamento. Bbc e giornali britannici raccontano il discorso della premier che attacca Westminster

(Londra) “Un gioco rischioso mettere il parlamento contro il popolo”. Così la Bbc giudica, questa mattina, l’appello di ieri sera della premier Theresa May che si è rivolta alla nazione lamentandosi dei parlamentari di Westminster. “Se il primo ministro, la prossima settimana, vuole una vera possibilità di far approvare l’accordo che ha firmato con la Ue dovrebbe cercare di accattivarsi i deputati anziché alienarli”, spiega l’emittente britannica. Fa eco alla Bbc il “Guardian”, che titola, quasi a tutta pagina, “May: non date la colpa a me per la crisi sul Brexit. Incolpate i parlamentari”. Il quotidiano descrive il primo ministro come “ribelle” e dice che vi sarà una furiosa reazione del parlamento al discorso di Theresa May. Alla premier potrebbe essere chiesto di dimettersi. Il tabloid popolare “Sun”, veste Theresa May con un basco nero e le fa allungare il pugno. La patriota premier urla: “Potere al popolo”. Leggermente diverso il titolo del “Daily Mail”, contro il Brexit, che dice: “Siamo sul filo del rasoio del no deal, un’uscita senza accordo dalla Ue”. Il giornale spiega che mancano soltanto otto giorni al 29 marzo, data ancora scritta nella legislazione britannica ed europea come giorno del Brexit. Theresa May ha detto di preferire questa ipotesi a un lungo ritardo. Secondo il “Daily Mail” un “no deal” è ancora possibilissimo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo