Brasile: arrestato nell’inchiesta Lava Jato l’ex presidente Temer. È accusato di corruzione

L’ex presidente del Brasile Michel Temer è stato arrestato stamattina per accuse di corruzione, a San Paolo del Brasile, nell’ambito della grande inchiesta anticorruzione nota come Lava Jato. Temer, di orientamento conservatore ma inizialmente alleato del Partito dei lavoratori di Lula e Rousseff, nel 2016 era subentrato, in qualità di vicepresidente, proprio alla destituita Dilma Rousseff. Ha guidato il Paese fino a qualche mese fa, in uno scenario complessivo di corruzione che ha coinvolto in modo generalizzato la classe politica, e godendo di un tasso di popolarità molto basso. È stato il giudice Marcelo Bretas a spiccare il mandato di cattura per Temer, che si trova ora dietro le sbarre a San Paolo. Tra gli arrestati di oggi anche uno dei principali collaboratori di Temer, l’ex ministro per le Miniere e l’Energia, Moreira Franco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo