Anna Maria Cànopi: mons. Brambilla (Novara), ha creato “centro pulsante di spiritualità che ha animato con incredibile forza”

“Madre Anna Maria ci lascia un’enorme eredità. In quasi mezzo secolo di abbaziato a San Giulio ha reso la piccola Isola sul nostro Lago d’Orta un centro pulsante di spiritualità, che lei, così esile e riservata, ha saputo animare con un’incredibile forza che si nutriva nel quotidiano dialogo con il Signore”. Lo scrive il vescovo di Novara, mons. Franco Giulio Brambilla, esprimendo “a nome del consiglio episcopale, del presbiterio e di tutta la Chiesa novarese profondo cordoglio” per la morte di madre Anna Maria Cànopi: “Il fatto che la chiamata alla Casa del Padre sia arrivata per lei nel giorno del Transito di San Benedetto, sottolinea ancora più decisamente ciò che per noi ha rappresentato la sua scelta di dedizione completa a Dio: una testimonianza dell’Amore del Vangelo sincera e credibile per gli uomini e le donne di oggi. Secondo una regola e una spiritualità – quella del Santo patrono d’Europa – antica oltre mille anni, e che pure lei ha saputo rendere così attuale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo