Slovacchia: dai cittadini un forte desiderio di cambiamento nella politica nelle elezioni presidenziali

(Bratislava) I cittadini slovacchi vogliono un cambiamento nella politica. Secondo gli analisti, questo è il messaggio più forte del primo turno delle elezioni presidenziali che si è svolto sabato scorso in Slovacchia. Anche se la funzione del presidente ha un potere esecutivo molto limitato, molti elettori la vedono come un simbolo di futuri cambiamenti importanti del clima politico nel Paese. Benché Maros Sefcovic – che si presenta come candidato indipendente – sia un politico di grande esperienza con una formazione di carattere fortemente europeo, i suoi legami con il partito politico Smer, attualmente al governo, sono innegabili. Lo scarso 18% dei voti di Sefcovic rispetto a più del 40% di Zuzana Caputova è visto da molti come il risultato di questa appartenenza politica, mentre Caputova è considerata una candidata onesta e affidabile che abbraccia un ampio spettro di adesioni. “Oltre a soddisfare il loro desiderio di cambiamento e di comunicazione non aggressiva, gli elettori si fidano di lei e si identificano facilmente con lei”, spiega la politologa Darina Malova. Il fatto che entrambi i candidati alla carica di presidente siano fortemente europeisti è visto come un buon segno dagli analisti, ma vale la pena sottolineare che la terza e la quarta posizione sono occupate da candidati con un forte programma nazionalista. In questo senso, anche le imminenti elezioni del Parlamento Europeo verranno probabilmente osservate con maggiore interesse. Benché Caputova sia favorita nel secondo turno delle elezioni presidenziali, in calendario il 30 marzo, lo stratega politico Michal Novota sostiene che nulla è stato già deciso: “Maros Sefcovic cercherà di conquistare i voti dei candidati sconfitti al primo turno mettendo l’accento sulle questioni nazionali ed etico-culturali”. D’altra parte, Zuzana Caputova potrebbe essere giudicata eccessivamente liberale da alcuni gruppi (principalmente di ispirazione confessionale), e questo potrebbe portare ad un declino della sua popolarità o addirittura ad essere ignorata dai cittadini conservatori nel secondo turno delle elezioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa