Bilancio Ue: accordo su Orizzonte Europa, nuovo programma per ricerca e innovazione nel periodo 2021-2027

(Bruxelles) Le istituzioni europee hanno raggiunto un accordo politico parziale su Orizzonte Europa, il futuro programma comunitario per la ricerca e l’innovazione, che ora dovrà ricevere l’approvazione formale del Parlamento europeo e del Consiglio. La Commissione, che aveva avanzato tale proposta nel giugno 2018 nell’ambito della definizione del Quadro finanziario pluriennale 2021-2027, “accoglie con favore” tale punto di convergenza. “Investire nella ricerca e nell’innovazione significa investire nel futuro dell’Europa, nella conoscenza e in nuove soluzioni per mantenere e migliorare lo stile di vita europeo”, si legge in una nota diffusa a Bruxelles. Il commissario Carlos Moedas, responsabile per la ricerca, la scienza e l’innovazione, dichiara: “Sono molto soddisfatto di questo accordo che offre un forte sostegno al nuovo Consiglio europeo per l’innovazione e alle nostre agende di ricerca incentrate sulla definizione di obiettivi. Siamo sulla buona strada per avviare, nel 2021, il programma europeo di ricerca e innovazione più ambizioso mai realizzato, plasmando il futuro per un’economia europea forte, sostenibile e competitiva a beneficio di tutte le regioni d’Europa”.
Orizzonte Europa si baserà sulla linea dell’attuale programma di ricerca e innovazione (Orizzonte 2020) e sui suoi risultati. “Continuerà a promuovere l’eccellenza scientifica attraverso il Consiglio europeo della ricerca e le borse di studio e gli scambi Marie Skłodowska-Curie e si avvarrà della consulenza scientifica, del supporto tecnico e della ricerca specifica del Centro comune di ricerca, il servizio della Commissione per la scienza e la conoscenza”. La Commissione inizierà subito a preparare l’attuazione di Orizzonte Europa “affinché i primi progetti di programmi di lavoro siano pubblicati in tempo per l’avvio del programma il 1° gennaio 2021”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa