Pedofilia: Meter, giovedì 21 marzo presentazione del Report 2018. Don Di Noto, “fenomeno criminale con picchi di crescita incontrollabili”

Arriva puntuale, come ogni anno, il Report Meter 2018 sulla pedofilia e pedopornografia che sarà presentato il 21 marzo, alle ore 10,30 presso il Polo formativo ed educativo di Pachino (Sr). Insieme con don Fortunato Di Noto, presidente e fondatore di Meter, sarà presente anche Marcello La Bella, primo dirigente Polizia di Stato e dirigente del Compartimento Polizia postale di Catania.
Il Report Meter è di 144 pagine e contiene un monitoraggio delle rete internet (Osmocop, Osservatorio mondiale contro la pedofilia di Meter), con una fotografia del cyber-pedofilo, caratteristiche criminali e modo di agire; i domini e le loro caratteristiche nei cinque continenti; collocazione geografica dei server; monitoraggio per mese e fasce di età dei bambini coinvolti; il deep web e piattaforme di file sharing; la pedofilia culturale (giustificazione e normalizzazione); le attività del Centro di ascolto, con i casi seguiti e richieste telefoniche al Numero Verde 800 45 52 70; il pedofilo e il bambino vittima; il corso di specializzazione contro la pedofilia e gli abusi; le iniziative del Polo formativo ed educativo, con corsi di formazione e incontri, scuole e università; corsi e incontri nelle diocesi per i sacerdoti, religiosi e operatori pastorali; un’indagine conoscitiva su cyber-bullismo, Sexting e adescamento (grooming) su n. 314 partecipanti (età 12/18 anni); le iniziative del Centro polifunzionale per l’infanzia e l’adolescenza, con Family room, Snoezelen room; attività psicoeducative attraverso i laboratori e Meter a Scuola; infine, la XXIII Giornata bambini vittime contro la pedofilia, che quest’anno sarà celebrata il 5 maggio a Roma e in tutta Italia.
“Il dramma degli abusi sui minori – dichiara don Fortunato Di Noto – è globale e riguarda milioni di bambini, italiani e di tutto il mondo. Un fenomeno criminale complesso, trasversale, con picchi di crescita incontrollabili. I numeri, ne siamo consapevoli, non raccontano tutto; la realtà è sempre più orribile”. Il Report “rappresenta – conclude don Di Noto – il reale e concreto lavoro e impegno a tutela dei minori di Meter in tutto il mondo: denunce puntuali e documentate alle Polizie in diverse nazioni e ai server provider, il più delle volte non collaborativi, su una quantità enorme e inverosimile di video e foto che rappresentano violenze inaudite e indicibili (dai neonati ai preadolescenti) e il complesso traffico illecito da parte di criminali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo