Festa del papà: Eurispes, “sono gli uomini ad aver pagato il prezzo più alto per la crisi economica”

“Essere uomini significa spesso essere anche padri, sentire il peso della famiglia sulle spalle, scendere a patti con la propria condizione economica rispetto alle proprie aspirazioni anche in termini di consumi”. E “sono proprio gli uomini ad aver pagato il prezzo più alto per la crisi economica che ha investito l’Italia, con il tasso di occupazione maschile che dopo il 2008 ha visto per alcuni anni un saldo negativo”. In occasione della Festa del papà, l’Eurispes ha voluto focalizzare, attraverso un’analisi, l’attenzione sull’opinione e la situazione degli uomini italiani rispetto ad alcuni aspetti della vita quotidiana, come il lavoro, la situazione economica, i consumi e il gioco. Dall’analisi emerge che “i giovani sono più incerti rispetto al futuro, poco soddisfatti della propria posizione lavorativa e più pessimisti riguardo alla loro situazione economica. Nonostante ciò, spendono di più per se stessi, per il tempo libero e per la tecnologia e dedicano con maggiore frequenza parte dei loro risparmi al gioco d’azzardo”. L’indagine è stata realizzata su un campione probabilistico stratificato in base alla distribuzione della popolazione per classe d’età ed area geografica come risulta dai dati dell’ultimo Censimento Istat. I questionari compilati e analizzati sono stati complessivamente 1.132 e sono stati somministrati tra dicembre 2018 e gennaio 2019.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo