Brexit: politica britannica nel caos. Il “Guardian” titola sulla May “Sostenetemi o non avrete Brexit”

(Londra) La premier Theresa May proporrà una terza volta, al parlamento britannico, la prossima settimana, il “withdrawal agreement”, l’accordo firmato con l’Unione europea che regola Brexit. Lo riferisce la Bbc. Il trattato è stato già bocciato due volte a Westminster ma la premier insiste, sperando che i conservatori più “estremi”, spaventati dalla prospettiva che la Gran Bretagna rimanga dentro il mercato unico, la sostengano. Potrebbero votare a favore anche gli esponenti del Dup, il partito protestante nordirlandese, dai voti del quale la premier dipende per la sua maggioranza in parlamento. Intervistati durante il “Today programme”, il programma di notizie del mattino del canale quattro della Bbc, si sono detti possibilisti. “Back me or lose Brexit”, “Sostenetemi o non avrete Brexit”, titola, infatti, a tutta pagina, oggi, il “Guardian”, quotidiano progressista. Sono le parole pronunciate da May ai sostenitori del Brexit il giorno dopo il voto con il quale il parlamento ha escluso un “no deal”, un’uscita senza accordo dall’Unione europea. Gli altri giornali, tabloid popolari e quotidiani “di qualità”, titolano tutti sulla ribellione di tredici ministri che hanno votato contro il governo. È attesa per oggi anche una nuova dichiarazione dell’“attorney general”, il consulente legale del governo, che potrebbe rassicurare gli esponenti Dup sul “backstop”, la rete di protezione che mantiene il nord Irlanda dentro l’Unione europea in caso di mancato accordo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa