Università Cattolica: Milano, oggi premiati i vincitori di “Thumbs Up Youth Award”, progetto di alternanza scuola-lavoro

Oggi, presso l’aula magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, ha avuto luogo l’evento finale del progetto “Thumbs Up Youth Award” che ha previsto la partecipazione di 400 studenti di 6 scuole superiori e di 6 aziende.
A salire sul podio è stato il gruppo Ecomates del Liceo statale “Primo Levi” di San Donato Milanese con il progetto “Care for us: nuovo packaging per la carne completamente compostabile formato da polistirolo compostabile e pellicola di Bioplastica”. Il progetto ha risposto alla sfida di Carrefour Italia: “Il cibo del futuro sarà il nuovo ambasciatore della sostenibilità sociale e ambientale?”. La squadra, composta da Aldo Pinelli, Marta Canestraci, Lorenzo Ratto, Luca Padula e Stefano Mango, ha vinto un corso di Public Speaking presso il Centro Teatro Attivo di Milano, la possibilità di svolgimento del test di orientamento Thumbs Up Map e una sessione di coaching con coach professionisti.
Secondo classificato “Against Waste” del Liceo Bottoni di Milano, che ha risposto alla sfida di Banco alimentare – “Creare un piano di comunicazione per raggiungere e mantenere ingaggiati i giovani per attività di volontariato e sostegno a Banco alimentare Lombardia” – con la piattaforma “Smart Renovation” per giovani collegata al sito dell’azienda che permette l’incontro tra domanda e offerta di volontari e la creazione di rete di storytelling ed eventi.
Al terzo posto sul podio sono saliti a pari merito “The Forwarders” del Liceo Virgilio di Milano e “Scacciacemento” del Liceo Rebora di Rho. Il primo ha risposto alla sfida di Gft Italia – “Realizzare un servizio di pagamento digitale innovativo che consenta di inviare e ricevere denaro in tempo reale, rivolto ai Millennials e Generazione Z” – con il progetto “Cash – O-Pay”, applicazione collegata a un orologio che permette pagamenti sicuri in tempo reale. Il secondo ha risposto alla sfida di RiceHouse – “Creare un tema di comunicazione per generare il desiderio di vivere in una casa di riso nei ragazzi tra i 15 e i 25 anni” – con il progetto “Rice Experience”, piano di comunicazione e sensibilizzazione, indirizzato agli universitari, basato su una reale esperienza di prova di un prefabbricato di riso.

Thumbs Up Youth Award è stato realizzato da Associazione Thumbs Up grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e alla partnership con l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Le sei aziende coinvolte nel progetto, che rientra nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, sono state: Snam, Carrefour Italia, Associazione Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” Onlus, RiceHouse, Vortice Elettrosociali e GFT Italia. Tutte hanno invitato i gruppi di studenti a sfidarsi, producendo un project work per un totale di 70 lavori. Ogni azienda “ha adottato” una scuola affidandole un progetto e i 12 finalisti si sono confrontati davanti a una giuria che oggi ha decretato il vincitore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo