Media: Casellati, “cambiamenti non esauriscono la necessità del giornalismo e della verifica della fondatezza delle notizie, la accrescono”

“I cambiamenti che possono riguardare i veicoli attraverso i quali l’informazione raggiunge gli utenti a mio avviso non esauriscono la necessità del giornalismo e della conseguente verifica della fondatezza delle notizie. La accrescono”. Lo afferma il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel messaggio inviato ai partecipanti al XXVIII congresso della Federazione nazionale stampa italiana. “Le novità tecnologiche che investono il mondo di stampa, tv, radio, rete, telefonia e altro in un’epoca di cambiamenti politici ed economici di portata internazionale – sottolinea la seconda carica dello Stato – non possono esimere l’intera società e le istituzioni dal riflettere su argomenti così importanti per la vita civile del nostro Paese, dell’Unione europea e del mondo intero”. “Quelle che più semplicemente possiamo chiamare false notizie non costituiscono un’invenzione del nostro tempo, sono tuttavia rese adesso più insidiose dalla velocità e dal facile propagarsi permessi dallo sviluppo di nuove vie di comunicazione che, per altri versi, sono invece preziose per la società, per i singoli cittadini e anche per le istituzioni”, sottolinea Casellati, secondo cui “le informazioni non genuine, distorte e deliberatamente estranee alla onesta ricerca della verità possono essere particolarmente lesive per diritti di individui e comunità, piccole o estese che siano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori