Immacolata: Termoli, omaggio floreale alla statua della Madonnina. Il vescovo De Luca, “sul suo esempio l’amore vince la morte”

“Tu sei la Parola che vivi, se vivi parole provvisorie vivi nella provvisorietà, se vivi parole ingannevoli sei nell’inganno, così come le parole aggressive, ma se vivi la Parola di Dio, come Maria che ha dato carne alla Parola, viviamo nell’amore che vince anche la morte”. È questo il messaggio che il vescovo di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca, ha rivolto alla comunità in occasione del tradizionale omaggio alla statua della Madonnina nella solennità dell’Immacolata Concezione. Un momento per condividere anche il percorso di preparazione al pellegrinaggio del corpo di san Timoteo a Roma, dal 18 al 26 gennaio 2020. Un invito, quello rivolto da mons. De Luca, a “vivere nella vigilanza e a non cercare luci che abbagliano e che coprono miserie e vuoti, ma a cogliere quella luce che fa vedere le cose dal di dentro, quella della presenza di Dio nel proprio cuore e nella vita di ogni famiglia. Far vivere Gesù in noi e tra di noi”. Al momento di riflessione e preghiera, animato dal vescovo assieme ai sacerdoti della città, hanno partecipato il sindaco Francesco Roberti, gli amministratori comunali e le comunità parrocchiali. Al termine della preghiera dell’Angelus, accompagnata da canti mariani, i Vigili del Fuoco del distaccamento di Termoli hanno offerto un omaggio floreale ai piedi della statua della Madonnina servendosi di una scala attrezzata. Il vescovo ha, infine, impartito la benedizione conclusiva.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy