Cop25: a Madrid anche il presidente del Celam, mons. Cabrejos. “Porterò la voce dei popoli amazzonici”

Ci sarà anche mons. Miguel Cabrejos Vidarte, arcivescovo di Trujillo e presidente del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam) tra i partecipanti alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, Cop 25, che si svolge in questi giorni a Madrid, in Spagna. “Il presidente del Celam – si legge in una nota dell’organismo – porterà in questo importante vertice mondiale la voce dei popoli amazzonici e latinoamericani, sulle orme del recente Sinodo dell’Amazzonia tenuto a Roma con Papa Francesco, al fine di proseguire nel cammino del dialogo con i Paesi che compongono le Nazioni Unite, per affrontare insieme le sfide comuni poste dalla protezione della nostra Casa comune, il nostro pianeta”.
Durante la sua permanenza a Madrid, mons. Cabrejos incontrerà il presidente della Conferenza episcopale spagnola e anche i rappresentanti dell’Unione europea e altri organismi internazionali che si occupano di questioni ambientali. L’8 dicembre, in occasione della solennità dell’Immacolata Concezione, presiederà la messa nella basilica di San Francisco el Grande, nella capitale spagnola.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy