Salute: dagli esperti del Bambin Gesù le indicazioni e i consigli sull’uso dei farmaci

Quali sono i farmaci che possono essere somministrati ai bambini? Quando vanno usati gli antibiotici? Come si usa l’aerosol? Sono alcune delle domande a cui cerca di rispondere il numero di novembre di “A scuola di salute”, il magazine multimediale dell’Istituto per la Salute dell’Ospedale Bambino Gesù, questo mese interamente dedicato all’uso dei farmaci in pediatria. Il bambino non è un piccolo adulto e quindi la sua crescita comporta anche variazioni nelle modalità di assorbimento e metabolizzazione dei farmaci. A maggior ragione, quando si ha a che fare con i più piccoli, è necessaria la cosiddetta “farmacovigilanza” cioè che l’uso dei farmaci, la loro efficacia e i loro effetti collaterali, siano costantemente controllati. Allo stesso tempo, spiegano gli esperti, sono di fondamentale importanza, se ben condotti, gli studi clinici specifici per la popolazione pediatrica. “Spesso si parla di farmaci in maniera fuorviante, a volte demonizzandoli a volte incoraggiandone un uso scorretto – spiega Tiziana Corsetti, responsabile della Farmacia del Bambino Gesù –. È opportuno ricordare che l’assunzione di un farmaco può portare grandi benefici, ma vanno sempre tenuti in considerazione i possibili rischi correlati al suo utilizzo. Un farmaco va preso solo in caso di reale necessità e secondo le indicazioni mediche appropriate. Se non si seguono queste regole, infatti, possono verificarsi fenomeni evitabili e dannosi dovuti proprio all’inappropriatezza terapeutica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy