Terremoto in Albania: Avsi-Shis, allestiti i primi “punti di gioco” per i bambini terremotati

Hanno preso il via oggi, a Durazzo, le attività per i bambini terremotati promosse da “Shis” (Associazione internazionale per la solidarietà), Ong albanese, partner locale di Avsi, con cui collabora da oltre 20 anni nel campo dell’aiuto e del sostegno ai più piccoli. Il ‘via’ dopo una riunione tenutasi ieri tra il vice sindaco di Durazzo, la direttrice dei Servizi sociali e Roberta Profka, psicologa e direttrice della ong. “Abbiamo stabilito di realizzare di punti di gioco e di animazione per i bambini all’interno dei vari hotel che ospitano gli sfollati – dice al Sir Profka –. A Durazzo ne allestiremo 4, due sono partiti oggi, ma contiamo di arricchirli con altri materiali di svago come colori, libri, fogli, tappeti di gomma. Ogni punto sarà aperto per almeno 10 ore giornaliere e avrà un coordinatore con dei volontari che a turno faranno da animatori. Per fare questo contiamo sull’aiuto di tutti. Ci sono ancora molte altre zone terremotate che devono essere monitorate”. “Man mano che le ore passano – spiega la direttrice della Ong – le famiglie sfollate lasciano le tendopoli per trasferirsi negli hotel messi a disposizione dal Governo. Il nostro compito adesso è trasferire al più presto i centri di animazione e assistenza dei bambini dalle tende agli hotel così da continuare la nostra missione a favore dei più piccoli traumatizzati. L’obiettivo – conclude – è sempre lo stesso: realizzare interventi mirati per i bambini e le loro famiglie rimaste senza casa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy