Capodanno: Coldiretti, nel 2019 stappate nel mondo oltre 560 milioni di bottiglie di spumante italiano, +9% rispetto al 2018

Allo scoccare della mezzanotte di oggi salgono ad oltre 560 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate all’estero nel 2019 con il record storico dei brindisi made in Italy grazie all’aumento del 9% rispetto allo scorso anno. È quanto emerge da una stima della Coldiretti in occasione del Capodanno, dalla quale si evidenzia che a fine anno per il 2019 sarà raggiunto per la prima volta il record storico dell’esportazioni all’estero per un valore di circa a 1,6 miliardi, sulla base delle previsioni sui dati Istat. Fuori dai confini nazionali  – continua la Coldiretti – i consumatori più appassionati sono gli inglesi che non sembrano essere stati scoraggiati dalla Brexit. Al secondo posto gli Stati Uniti. Nella classifica delle bollicine italiane preferite nel mondo ci sono tra gli altri il Prosecco, l’Asti e il Franciacorta che ormai sfidano alla pari il prestigioso Champagne francese. “Ma lo spumante italiano – aggiunge Coldiretti – piace molto anche nel Paese di Putin, visto l’incremento del 17% in Russia”. In Giappone si registra addirittura un +37%. Sul successo delle bollicine tricolori nel mondo pesa però – sottolinea Coldiretti – la contemporanea crescita delle imitazioni in tutti i continenti a partire dall’Europa dove sono in vendita bottiglie dal Kressecco al Meer-Secco prodotte in Germania che richiamano palesemente al nostrano Prosecco che viene venduto addirittura sfuso alla spina nei pub inglesi. In crescita tutte le principali denominazioni: Trento, Oltrepo’ Pavese e Franciacorta a quelle a metodo italiano, come Asti e Prosecco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori