Natale: mons. Sigismondi (Foligno), “crescere nella semplicità è il dono più grande”

“Contemplando il mistero del Natale colpisce la disarmante semplicità di Gesù Bambino. Crescere nella semplicità è il dono più grande che a Natale possiamo chiedere al Signore”. Lo ricorda mons. Gualtiero Sigismondi, vescovo di Foligno, nel videomessaggio di auguri pubblicato sul sito della diocesi umbra. Mons. Sigismondi spiega che “nella Scrittura quando si parla di semplicità si chieda al Signore: ‘Donami un cuore semplice’ e un cuore semplice è un cuore unito”. “Il nostro cuore – aggiunge – ha mille ragioni per essere appesantito ma ha molte più ragioni per essere grato. E un cuore grato è un cuore semplice”. “Nella Scrittura – prosegue il vescovo di Foligno -, quando si parla di semplicità, si dice anche l’occhio deve essere semplice e l’occhio è semplice quando rimane limpido. L’occhio è semplice quando non dimentica che il suo primo slancio è verso l’alto, non ripiegato su se stesso”. Da qui l’augurio che mons. Sigismondi rivolge alla sua diocesi: “La semplicità dunque è il dono che auguro a me e a ciascuno di voi per questo Natale. La semplicità apre la strada all’umiltà e quando semplicità e umiltà si abbracciano cresce l’esperienza della libertà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa