Natale: mons. Pizziolo (Vittorio Veneto), “ospitare il Signore nella nostra vita e accogliere chi è nel bisogno”

“Contemplare la meravigliosa ospitalità di amore che il Signore ci offre venendo a condividere la nostra vita, le nostre gioie e le nostre tribolazioni”. È’ l’augurio espresso da mons. Corrado Pizziolo, vescovo di Vittorio Veneto, nel messaggio per le festività natalizie pubblicato sul settimanale diocesano “L’Azione”. È sconcertante, esordisce il presule, “rendersi conto che Gesù, nel momento della sua nascita, non trovò affatto ospitalità: ‘Per loro non c’era posto nell’alloggio’. A pensarci bene, però, non è così strano come appare, perché anche oggi questa non-accoglienza si ripete in molti modi”. E tuttavia, osserva, “Gesù non incontrò soltanto indifferenza e rifiuto, ma anche autentica e genuina ospitalità: anzitutto nel cuore dei pastori, gente semplice e umile; ma poi anche nel cuore dei Re Magi”. Dio, prosegue Pizziolo, “si è fatto uomo come noi per poter renderci credibile e accessibile il suo amore. Chiedendoci di ospitarlo nella nostra vita, Egli ci offre l’ospitalità del suo amore perché diventiamo a nostra volta sensibili e pronti, accoglienti e generosi verso chi domanda di essere ospitato nel nostro tempo, nei nostri affetti, nella nostra attenzione e nella nostra condivisione. Se saremo in grado di vivere questo mistero di reciproca ospitalità, anche noi sperimenteremo una grandissima gioia e ce ne torneremo alla nostra vita ordinaria lodando e glorificando Dio e, soprattutto, impegnandoci e vivere e a comunicare il suo amore”. Un modo per essere realmente “comunità ospitali e missionarie”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa