Natale: mons. Nolè (Cosenza), “la solidarietà ci fa ricchi”

“Vorrei augurare a tutti noi autenticità per incontrare il Signore ma anche per ritrovare quello stile di sobrietà che ci fa essere vicini a tutti attraverso la carità, la solidarietà, la presenza, a cominciare dalle nostre famiglie, ma poi andando anche da coloro che hanno bisogno”. È quanto ha detto, nel videomessaggio di auguri per Natale, mons. Francesco Nolè, arcivescovo di Cosenza-Bisignano. “Lo dico alle famiglie: impegnate i vostri figli, i giovani, i ragazzi in una solidarietà che vi farà ricchi”. “Amiamo di più la nostra terra, non sporchiamola, non inquiniamola – ha aggiunto il presule – perché il Signore ci ha dato cose molto belle. Soprattutto in Calabria ci ha dato il mare, i monti, gli alberi, l’aria buona, ci ha dato tutto ciò che ci può servire per stare bene”. Per questo mons. Nolè ha invitato a “fare tutti un esame di coscienza davanti alla grotta di Betlemme”. Infatti, “i personaggi del presepe ci parlano, non sono solo personaggi muti, ma ognuno di noi può immedesimarsi in essi, può trovare lì la gioia per incominciare una vita bella, di amore, a cominciare dalla famiglia e poi andando dove il Signore ci manderà; nella scuola, per strada o con gli amici. L’importante è portare la gioia di aver incontrato il Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa