Natale: mons. Lovignana (Aosta), “Dio entra nella storia per camminare accanto a noi”

“Dio entra nella storia per camminare accanto a noi con la potenza del suo Spirito, donandoci la luce della Parola e dell’esempio di Gesù e la forza della carità per costruire il mondo come casa accogliente e vivibile per ogni uomo e preparare quella trasformazione finale che noi speriamo, quando Gesù tornerà nella gloria e consegnerà il suo Regno nelle mani del Padre. Questo è il nostro compito: lavorare per cambiare il mondo fidandoci di Dio e della sua grazia e imparando da Lui a fidarci tra di noi!”. Così mons. Franco Lovignana, vescovo di Aosta, nel messaggio di Natale rivolto ai fedeli della diocesi. “L’augurio che voglio rivolgere a tutti e a ciascuno – scrive mons. Lovignana – è di accogliere nella fede il Figlio di Dio lasciandosi accompagnare in un cammino di vangelo e di umanità, non rifiutando la fatica di lavorare perché nel mondo germogli il Regno di Dio, prendendo a cuore la sorte temporale ed eterna di tanti fratelli e sorelle, donando giorno per giorno la nostra vita per loro a partire dalle persone più vicine, il marito per la moglie, i genitori per i figli, l’amico per l’amico, il collega per il collega e viceversa”. “Mi piace pensare che questo rovesciamento della storia che sta all’origine della fede cristiana possa interrogare anche chi non crede, ma celebra ugualmente il Natale – ha concluso il vescovo –, come festa della famiglia, degli affetti, dei bambini… L’augurio che rivolgo loro è di tenere sullo sfondo una domanda sul mistero della paura e della fiducia che abita sempre il cuore dell’uomo e che può forse aprire anche una porta sul mistero di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa