Diocesi: Ariano Irpino, nel pomeriggio convegno “Gaudet exercitus Angelorum” e inaugurazione di una mostra

Sarà ai beni culturali ecclesiastici il convegno “Gaudet exercitus angelorum. I corali della Parrocchia S. Giovanni Battista in Carife (sec. XV)” in programma nel pomeriggio di oggi, sabato 28 dicembre, presso il Centro pastorale San Francesco in Ariano Irpino (Av). L’iniziativa, con inizio alle 16.30, è organizzata dall’Ufficio diocesano per i beni e l’arte sacra come espressione del progetto integrato che valorizza le attività degli istituti culturali della diocesi: museo, archivio storico, biblioteca.
L’evento espositivo costruito intorno a quattro corali provenienti dalla parrocchiale di Carife (dell’antica diocesi di Lacedonia) diventa l’occasione – spiega una nota – per dare pubblicità alle ricerche e all’attività di studio che da alcuni anni le istituzioni diocesane portano avanti in un’ottica di collaborazione con professionisti e aziende del settore, con l’autorevole contributo dell’Università di Cassino. I corali, strumento funzionale alla celebrazione liturgica, indagati negli aspetti codicologici, paleografici e storico-artistici, saranno presentati in quegli aspetti che fanno trasparire la dimensione culturale in cui sono stati prodotti.
Il convegno si aprirà con i saluti del vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia, mons. Sergio Melillo, di mons. Ernesto Rascato, incaricato regionale per i beni culturali della Conferenza episcopale campana, e del sindaco di Ariano Iripino, Enrico Franza. L’introduzione e la moderazione sarà affidata a don Luigi De Paola, direttore Ufficio diocesano per i beni culturali e l’arte sacra). Seguiranno gli interventi di Claudia Curcio e Fabio Brandi (Associazione San Bonaventura Onlus e Coop. Effatà), le relazioni di Marilena Maniaci (ordinario di Paleografia presso l’Università di Cassino) e di Nicola Tangari (docente di Storia della musica presso l’Università di Cassino). Poi don Valerio Pennasso, direttore dell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Cei, approfondirà il tema “La valorizzazione dei beni culturali attraverso Beweb”. Le conclusioni saranno affidate al Soprintendente ai beni archivistici e librari della Campania, Gabriele Capone, e al vescovo Melillo. La serata sarà accompagnata da un intermezzo musicale a cura del maestro don Antonio Ventulli.
Seguirà l’apertura di una mostra allestita presso la sede del Museo diocesano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy