Natale: Comunità di Sant’Egidio, “a tavola con i poveri di tutto il mondo”

Si svolgerà come tradizione il 25 dicembre, a Santa Maria in Trastevere a Roma, il pranzo di Natale con i poveri organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio. La prima volta è stato il 25 dicembre 1982 con un piccolo gruppo oggi vengono coinvolte circa 60mila persone in un centinaio di città italiane e 240mila in oltre 70 Paesi di tutti i continenti. “Lo facciamo perché nessuno sia escluso –  spiega la Comunità di Sant’Egidio -: una grande tavolata capace di mettere insieme tante persone diverse tra loro. Un Natale per tutti. In un tempo in cui si parla e si vive troppo spesso all’insegna della contrapposizione e dello scontro vogliamo offrire un’immagine che è già realtà in tante parti del nostro Paese e rappresenta il volto umano delle nostre città italiane. Ma è una realtà che proponiamo anche in Europa e negli altri continenti: una grande festa della generosità aperta a tutti. Vorremmo che si vivesse così ogni giorno dell’anno e crediamo sia possibile dato l’alto numero di persone che si è unito a noi in questo Natale contribuendo ad allargare la famiglia umana a chi ha bisogno”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy