Papa Francesco e Guterres: videomessaggio, “non restiamo indifferenti di fronte alle guerre”, impegno per ecologia integrale è “urgente e necessario”

“Non restiamo indifferenti di fronte alle numerose guerre che si continuano a combattere e che vedono soccombere tanti innocenti”. E’ uno dei numerosi appelli contenuti nel videomessaggio congiunto registrato oggi dal Papa e dal segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, durante l’udienza in Vaticano. “La fiducia nel dialogo fra le persone e fra le nazioni, nel multilateralismo, nel ruolo delle organizzazioni internazionali, nella diplomazia come strumento per la comprensione e l’intesa – l’appello per la pace – è indispensabile per costruire un mondo pacifico”, l’appello per la pace: “Riconosciamoci membri di un’unica umanità, e prendiamoci cura della nostra terra che, generazione dopo generazione, ci è stata affidata da Dio in custodia perché la coltiviamo e la lasciamo in eredità ai nostri figli”. “L’impegno per ridurre le emissioni inquinanti e per una ecologia integrale è urgente e necessario”, l’esortazione finale: “Facciamo qualcosa prima che sia troppo tardi! Ascoltiamo la voce di tanti giovani che ci aiutano a prendere coscienza di quanto sta accadendo oggi nel mondo e ci chiedono di essere seminatori di pace e costruttori, insieme e non da soli, di una civiltà più umana e più giusta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori