Onorificenze conferite da Mattarella: Centro nazionale trapianti, “riconoscimento a tre volontari della donazione di organi ci sprona a impegno sempre maggiore”

Tra i 32 cittadini “eroi del quotidiano” insigniti oggi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella con le onorificenze al Merito della Repubblica italiana ci sono tre rappresentanti del volontariato per la donazione di organi, tessuti e cellule: Giuseppe Distefano, da 30 anni impegnato nell’Aido dopo aver donato gli organi del figlio quindicenne morto in un incidente stradale; Claudio Latino, anche lui esponente dell’Aido di cui è stato segretario nazionale; Massimo Pieraccini, che grazie al Nucleo operativo di protezione civile di Firenze ha realizzato in 25 anni oltre 10mila trasporti di equipe mediche e di pazienti per i trapianti di organi oltre che di campioni di midollo osseo per la donazione a scopo di trapianto. Il Centro nazionale trapianti (Cnt) si congratula con i tre premiati, che “rappresentano splendidamente le migliaia di volontari che ogni giorno, in ogni angolo del Paese, promuovono la cultura del dono biologico”. “Il loro capillare lavoro di sensibilizzazione – si legge in un comunicato – è stato fondamentale per la crescita della rete trapiantologica italiana, che negli ultimi vent’anni ha visto raddoppiare il numero delle donazioni di organi”. Il Cnt desidera inoltre ringraziare il presidente della Repubblica per “aver scelto di riconoscere in modo particolare, tra le molte esperienze insignite oggi, il mondo della solidarietà legata alla donazione di organi, tessuti e cellule. L’attenzione del capo dello Stato sprona la rete trapianti a un impegno sempre maggiore al servizio delle migliaia di pazienti in attesa di trapianto e trapiantati e nel testimoniare alle cittadine e ai cittadini del nostro Paese il valore alto di una scelta di civiltà e umanità come quella della donazione”

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori