Avvento: mons. Spinillo (Aversa), “fidarci del segno della presenza di Dio” per “aprire il nostro cuore alla volontà del Signore”

“Il Signore parla continuamente al suo popolo della venuta di suo Figlio: un dialogo fatto di segni”: lo evidenzi mons. Angelo Spinillo, vescovo di Aversa, nel videocommento al Vangelo della quarta domenica del tempo di Avvento. “Viene l’Emmanuele, il Dio con noi: il Signore affida all’umanità il segno grande della verità della salvezza che ci viene donata: questo segno è l’annunzio che la Vergine Maria darà alla luce il Figlio di Dio “, afferma il vescovo di Aversa nello spezzare la parola del prossimo 22 dicembre. “Che sia la Vergine a concepire è il segno di questa umanità che è protesa verso Dio e che accoglie suo Figlio nella sua vita”. L’augurio è che questi ultimi giorni di preparazione al Natale ci spingano a “fidarci del segno della presenza di Dio, in modo da aprire sempre di più il nostro cuore alla volontà del Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori