Commissione Ue: primo “semestre europeo” dell’era von der Leyen. Obiettivi: crescita verde, lavoro, inclusione sociale

(Strasburgo) “Una strategia di crescita ambiziosa e completamente rinnovata che punta sulla promozione della sostenibilità competitiva per costruire un’economia al servizio delle persone e del pianeta”. Così la Commissione von der Leyen definisce il nuovo ciclo del semestre europeo, avviato oggi, il primo del suo mandato. Si definisce, nel “gergo Ue”, “semestre europeo” un ciclo di coordinamento delle politiche economiche e di bilancio nell’ambito dell’Unione e rientra nel quadro della governance economica dell’Unione europea. La strategia annuale di crescita sostenibile, che concretizza la visione esposta dalla presidente Ursula von der Leyen nei suoi orientamenti politici, detta la linea dell’Ue “in materia di politiche economiche e occupazionali”. Essa fa, sempre secondo la stessa Commissione, “della sostenibilità e dell’inclusione sociale la colonna portante delle politiche economiche, coerentemente con le priorità sancite nel Green Deal europeo”. La strategia mira “a garantire che l’Europa continui a essere patria dei sistemi di protezione sociale più avanzati al mondo, diventi il primo continente a impatto climatico zero e costituisca un centro dinamico di innovazione e imprenditoria competitiva”. La prospettiva è di dare “all’Europa gli strumenti di cui ha bisogno per perseguire obiettivi più ambiziosi in termini di equità sociale e prosperità”. Più in generale, “la strategia di crescita sostenibile aiuterà l’Ue e i suoi Stati membri a realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che la Commissione integra per la prima volta nel semestre europeo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo