Argentina: suicida sacerdote accusato di abusi su minori. Mons. Fernández (La Plata), “il Signore ci aiuterà a capire e ci insegnerà qualcosa attraverso questo infinito dolore”

“Di fronte alla morte di nostro fratello Eduardo Lorenzo, che si è tolto la vita dopo lunghi mesi di enormi tensioni e sofferenze, possiamo solo unirci alla preghiera per lui affinché, il Dio della vita lo accolga nel suo infinito amore”. Così, in un breve comunicato, l’arcivescovo di La Plata (città argentina che si trova nei pressi della costa, a circa 60 chilometri a sudest di Buenos Aires), mons. Víctor Manuel Fernández, dà la notizia del suicidio del sacerdote, che era accusato di abusi sessuali, con violenza carnale, contro cinque minori di età, commessi negli ultimi tre anni. Il sacerdote, sessantenne, si è tolto la vita, nella sede della Caritas di La Plata, dopo aver appreso dell’ordine di detenzione emesso a suo carico dalla giudice Marcela Garmendia. È stato trovato senza vita e accanto c’era l’arma da fuoco con la quale si è ucciso.
Conclude l’arcivescovo: “Il Signore stesso ci aiuterà a capire qualcosa nel mezzo di questo oscuro mistero e ci insegnerà qualcosa anche attraverso questo dolore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo