Sanità: Roma, domani al Fatebenefratelli-Isola Tiberina il “Premio Margherita” contro l’errore medico in sala parto

Domani alle 10, nella Sala Assunta dell’ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma, verrà assegnato il “Premio Margherita”, riconoscimento nazionale a specialisti impegnati in sala parto che si sono distinti per la migliore descrizione delle casistiche al fine di evitare l’errore medico. Verranno premiati un medico e un’ostetrica che, dopo aver lavorato insieme, hanno presentato la migliore raccolta dati della propria sala parto in termini di qualità, accuratezza, presentazione, semplicità, lettura e fruibilità. La casistica che si aggiudicherà il premio non sarà quella con gli esiti migliori, ma quella con gli esiti meglio descritti. Il riconoscimento sarà consegnato al termine di un incontro dedicato al tema “Raccolta, analisi e comunicazione dei dati in sala parto”, cui parteciperanno tra gli altri la responsabile materno infantile dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di Ginevra, Ana Pilar Betran Lazag, e il dottor Michael Robson, autore della classificazione che porta il suo nome (raccomandata dall’Oms), che permette di analizzare e descrivere in maniera clinicamente rilevante, analitica e riproducibile nel tempo e nello spazio, la frequenza dei tagli cesarei. Al bando di gara hanno preso parte 10 strutture ospedaliere italiane. I vincitori sono del primo premio – ideato da Antonio Ragusa, direttore di Ostetricia e ginecologia del Fatebenefratelli all’Isola Tiberina – sono le dottoresse Patrizia D’Oria ed Emilia Schinelli dell’Ospedale di Alzano lombardo Asst Bergamo Est.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo