Liliana Segre: Casellati, “apprezzamento e sostegno alla candidatura della senatrice al Premio Nobel per la pace”

La presidente Casellati con Liliana Segre in occasione della visita al Memoriale della Shoah (Foto Senato)

“Accolgo con convinzione e apprezzamento la richiesta del sindaco di Pesaro di sostenere la candidatura della senatrice Liliana Segre al Premio Nobel per la pace. Ritengo sia un giusto e doveroso riconoscimento per ciò che la senatrice Segre rappresenta, per la sua storia e per il suo impegno in favore della custodia della memoria dell’Olocausto e contro l’odio, l’intolleranza, l’indifferenza”. Lo ha dichiarato il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in merito alla lettera che il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, ha inviato ai presidenti dei due rami del Parlamento per chiedere il sostegno alla candidatura di Liliana Segre al Premio Nobel per la pace nel 2020.
Per la seconda carica dello Stato, “Liliana Segre è un simbolo per tutti noi, una donna straordinaria che in Senato oggi rappresenta idealmente tutte quelle donne e quegli uomini che nella parte più buia della nostra storia si sono sacrificati, hanno combattuto e sofferto per fare dell’Italia una Nazione, libera e democratica”. “La senatrice Segre – conclude Casellati – ha sempre avuto e sempre avrà la mia stima e il mio sostegno. È proprio a lei infatti che, nel marzo dello scorso anno, ho dedicato il mio discorso d’insediamento alla presidenza del Senato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy