Commercio equo e solidale: vertice Wfto a Bolzano, passaggio del testimone tra Rudi Dalvai e Roopa Mehta

Per due legislature l’altoatesino Rudi Dalvai ha presieduto l’Organizzazione mondiale del commercio equo e solidale (Wfto). A settembre di quest’anno, dopo otto anni, la guida del Wfto è passata nelle mani dell’indiana Roopa Mehta. Questa mattina a Bolzano il passaggio ufficiale del testimone tra Dalvai e Mehta. La nuova presidente, insieme all’amministratore delegato Erinch Sahan trascorreranno due giorni nel capoluogo altoatesino e discuteranno con Dalvai del sistema di garanzia Wfto, che il 62enne altoatesino ha costruito negli ultimi anni con grande impegno da parte dei dipendenti dell’organizzazione internazionale. “Gli artigiani in particolare – spiega Dalvai – hanno bisogno di un marchio di identificazione del commercio equo e solidale per poter commercializzare meglio i loro prodotti”. Costituita nel 1989, la World Fair Trade Organization riunisce oggi 412 organizzazioni di produttori, importatori e rivenditori del commercio equo e solidale in 76 Paesi del mondo. “La credibilità – ha spiegato Mehta – è il bene più alto del commercio equo e solidale. Il nostro movimento è diventato negli anni più professionale. Questo comprende anche sistemi di controllo esterni, che vengono verificati in modo indipendente secondo criteri generalmente accettati, garantendo così anche la comparabilità tra le organizzazioni e i loro membri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy