Ue: Jahier (Cese), “bene il Green Deal della Commissione. Riconciliare l’economia con il pianeta”

(Bruxelles) “Non posso che lodare la nuova Commissione von der Leyen per aver preparato, ancor prima della scadenza dei cento giorni di mandato, ciò che aveva promesso pochi mesi fa, il Green Deal”: Luca Jahier, presidente del Comitato economico sociale europeo (Cese), reagisce alla presentazione del “primo programma politico” di Ursula von der Leyen, che “segna un chiaro cambiamento nell’atmosfera politica e istituzionale”. Ora c’è “un fronte unito per spingere nel senso dell’implementazione dell’Agenda 2030”, cosa che “non era possibile quattro o cinque anni fa, quando il Cese lo sosteneva”. Jahier non sottovaluta comunque che “resti un cammino molto lungo da compiere per raggiungere l’obiettivo ultimo di un’Europa neutrale entro il 2050”. “Riconciliare l’economia con il pianeta” è la giusta direzione di crescita che il Green Deal prospetta, così come cruciale sarà il “fondo per una transizione giusta”, e positiva è la scelta di far entrare lo sviluppo sostenibile in ogni accordo commerciale che l’Europa siglerà. Da parte del Cese, Jahier ha espresso la piena disponibilità a sostenere questa agenda, in linea con quanto il Cese dice e fa ormai da anni. Tuttavia, la proposta e le sue 50 misure pratiche saranno subito perse in esame e il Cese produrrà, come di consueto un’“opinione” a riguardo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy