Strage piazza Fontana: Milano, mons. Delpini domenica celebra messa in suffragio delle vittime e incontra i familiari

Nel 50° anniversario della strage di piazza Fontana, l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, presiederà la messa a suffragio per le vittime, domenica 15 dicembre, alle ore 17.30 in duomo. Prima della celebrazione, mons. Delpini incontrerà i parenti delle diciassette vittime. “Le vittime di piazza Fontana hanno prodotto una ferita che non si può guarire, una perdita che non si può risarcire. Come è stato possibile che fare del male e fare soffrire persone innocenti sia stato considerato un modo per dare storia a un’idea, a un programma politico? Che cosa c’è nell’essere umano che lo renda disponibile alla crudeltà, volenteroso nel distruggere, ostinato e irremovibile nel seminare terrore? Se si considerano conclusi gli anni di piombo è perché i figli della luce hanno abitato a Milano e in questo Paese”, osserva mons. Mario Delpini.
Ricordando l’omelia del card. Giovanni Colombo, allora arcivescovo di Milano, nella celebrazione dei funerali in duomo, il 15 dicembre 1969, mons. Delpini nel Discorso alla Città “Benvenuto, Futuro”, tenuto alla vigilia della festa di sant’Ambrogio lo scorso 6 dicembre, ha sottolineato: “Il nostro Paese ha vinto nei decenni la sfida con impegno coraggioso. È questo il coraggio che respiro ogni volta che attraverso la piazza davanti alla curia, richiamandomi ogni volta quanto sia costato e quanto costi vivere aperti al futuro”.
La celebrazione sarà trasmessa in diretta su Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre), Radio Marconi, www.chiesadimilano.it e Twitter @chiesadimilano. Radio Mater manderà in onda l’omelia dell’arcivescovo in differita alle 20.30.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy