Regno Unito: don Barrios Prieto (Comece) su elezioni, “da chiunque vinca una politica che rispetti i principi dell’Europa”

“Seguiamo queste elezioni nel Regno Unito con moltissimo rispetto. Perché è un Paese che è esempio di democrazia ma le seguiamo anche un po’ con tristezza perché queste elezioni si svolgono in un contesto di Brexit e un Paese così importante come la Gran Bretagna che lascia l’Unione europea è per i vescovi europei motivo di tristezza”. Così don Manuel Barrios Prieto, segretario generale della Commissione che riunisce gli episcopati dell’Ue (Comece), si fa portavoce dei sentimenti dei vescovi dell’Unione europea che seguono da Bruxelles la giornata di elezioni che si è aperta oggi nel Regno Unito da cui dipenderà molto il futuro del paese e dei suoi rapporti con l’Ue. “Bisognerà vedere come si stabiliscono i rapporti anche commerciali dopo la Brexit. Quindi, assoluto rispetto per il voto dei cittadini del Regno Unito ma anche tristezza per una uscita che comunque ci impoverisce tutti”, aggiunge. La speranza indicata dal segretario è quella che, “se arriva questa Brexit, i rapporti tra Ue e Uk rimangano sempre buoni e si mantenga sempre unità e comunione”. “La preoccupazione nasce da un processo di unità europea che è un sogno per la pace, per il benessere, per la libertà”. Un continente che “può portare al mondo un messaggio di rispetto della dignità umana”. Mentre “la grande paura” è che “si perda questo progetto europeo”. “Nessuno vuole questo – evidenzia don Barrios Prieto – e dobbiamo trovare il modo per continuare ad alimentare questa tradizione che ha anche un fondamento cristiano. Non ho dubbi che chiunque vinca le elezioni farà una politica che rispetti i principi basici dell’Europa. Quello che desideriamo come vescovi europei è che nonostante la Brexit e qualunque sia l’esito delle elezioni si mantenga questo processo europeo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy