Diocesi: Camerino-San Severino Marche, domenica si riapre la basilica di San Venanzio. Mons. Tscherrig presiede la celebrazione eucaristica

Sarà riaperta, dopo il sisma dell’agosto 2016, la basilica di San Venanzio a Camerino. La riapertura è prevista il 15 dicembre, alle 17, seguita da una celebrazione eucaristica presieduta dal nunzio apostolico in Italia, mons. Emil Paul Tscherrig. Si tratta di “un importante segno di rinascita per tutto il territorio”, ha detto l’arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, mons. Francesco Massara, evidenziando che la basilica è la più grande chiesa di tutta l’arcidiocesi e una delle più grandi di tutto il cratere del terremoto di tre anni fa. La riapertura della chiesa, si legge sul sito dell’arcidiocesi, è stata possibile grazie alla solidarietà di un privato che ha finanziato i lavori, la Fondazione Arvedi Buschini di Cremona: “Ancora una volta, come accaduto per diverse scuole del cratere – si legge ancora sul sito diocesano -, ad emergere sono i tempi brevi di un’opera resa possibile grazie alle donazioni, rispetto a quelli troppo lunghi per le strutture finanziate dalla ricostruzione pubblica”. I lavori sono infatti iniziati a marzo scorso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo