Diocesi: Andria, si conclude domani il corso di formazione sull’inclusione dei ragazzi autistici

Si terrà domani, venerdì 13 dicembre, alle 19, presso l’opera diocesana “Giovanni Paolo II” di Andria, l’ultimo incontro del corso di formazione sulla pratica dell’inclusione di ragazzi che vivono la condizione dello spettro autistico. Il corso è promosso dall’Ufficio catechistico diocesano e dalla Fondazione pugliese per le neurodiversità. La finalità è quella di aiutare i catechisti a sviluppare un approccio empatico con chi vive la condizione dello spettro autistico. Il corso è guidato da Erica Lacerenza e da Fabio Cardone che, oltre a dare informazioni sulle tante sfaccettature dello spettro autistico e rispondere alle numerose domande dei catechisti che seguono gli incontri, offrono indicazioni su come relazionarsi con i ragazzi autistici. I due esperti hanno sottolineato a più riprese che “l’autismo non è una malattia bensì una condizione esistenziale che sollecita chiunque a divenire partner comunicativo di coloro che la vivono”. Il 17 aprile, sempre all’opera diocesana “Giovanni Paolo II”, il vescovo di Andria, mons. Luigi Mansi, consegnerà ai catechisti che hanno partecipato al corso un attestato di partecipazione. L’occasione sarà anche un momento di confronto e verifica delle nozioni acquisite durante gli incontri e messe in pratica nella relazione con i ragazzi autistici che frequentano le comunità parrocchiali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo